Lo strano caso dell'apprendista libraia di Deborah Meyler.


Cari lettori, sono tornata!
Come avete trascorso le vostre vacanze (e soprattutto le giornate piovose di questa estate anomala?). Io ovviamente ho approfittato per leggere a più non posso.
Riparto quindi presentandovi (e sconsigliandovi) Lo strano caso dell'apprendista libraia, di Deborah Meyler.

Esme ama ogni angolo di New York, e sopratutto quello che considera il suo posto speciale: La Civetta, una piccola libreria nell'Upper West Side. Un luogo magico in cui si narra che Pynchon amo passare i pomeriggi d'inverno e che nasconde i soliti tesori, come una prima edizione del "Vecchio e il mare" di Hemingway.  Ed è lì che il destino decide di sorriderle quando su una vetrina vede appeso un cartello: cercasi libraio. È l'occasione che aspettava, il lavoro di cui ha tanto bisogno. Perché a soli ventitre anni è incinta e non sa cosa fare: il fidanzato Mitchell l'ha lasciata prima che potesse parlargli del bambino.
Ma Esme non ha nessuna idea di come funzioni una libreria. Per fortuna ad aiutarla ci sono i suoi curiosi colleghi: George, che crede ancora che le parole possano cambiate il mondo; Mary, che ha un consiglio per tutti; David e il suo sogno di fare l'attore. Poi c'è Luke, timido e taciturno, che comunica con lei attraverso le note della sua chitarra.
Sono loro a insegnarle la difficile arte di indovinare i desideri dei lettori: il Mago di Oz può salvare una giornata storta, il Giovane Holden fa vedere le cose da una nuova prospettiva e tra le opere di Shakespeare si trova sempre una risposta per ogni domanda.
E proprio quando Esme riesce di nuovo a guardare al futuro con fiducia, la vita la sorprende ancora: Mitchell viene a sapere del bambino e vuole tornare con lei. Esme si trova davanti a un bivio: non sa più se è quello che vuole davvero. Ma a volte basta la pagina di un libro, una melodia sussurrata, una chiacchierata a cuore aperto con un nuovo amico per capire chi si è veramente.
Ed Esme non è più un'apprendista libraia, ora è una libraia per scelta.

Come al solito sono stata attratta da copertina e titolo (che non c'entra nulla con la trama). Esme è una protagonista un pò banale e depressa che frequenta Mitchell appunto, un ragazzo vanitoso come pochi che la tratta malissimo: la prende, la molla, le dice che esistono mille donne più interessanti ed eccitanti di lei... insomma, una pezza da piedi. E lei naturalmente è sempre preoccupata di capire dove sbaglia con lui e a perdonarlo quando si ripresenta alla sua porta. Lui la demolisce psicologicamente anche quando scopre di essere incinta.
Altro aspetto assolutamente incomprensibile è che Esme non è affatto una sfegatata amante dei libri come mi sarei aspettata, lavora alla Civetta solo perché ha bisogno di soldi per il futuro nato, ma se avesse trovato posto in un bar sarebbe stata ugualmente contenta.
Appena l'ho visto in libreria me ne sono innamorata, ma sono rimasta molto molto delusa (come per pochi altri libri). Ho impiegato un tempo esagertao per finirlo (e di solito li divoro in pochissimo!).
Quindi miei cari... lo sconsiglio assolutamente!



23 commenti:

  1. anchio amo molto i libri...grazie per la segnalazione, non lo comprerò certamente

    RispondiElimina
  2. Per fortuna ho letto questa tua recensione, pensa che ero tentata all' acquisto, proprio per il suo titolo e la copertina accattivante. Amo davvero tanto leggere e proprio come te divoro le mie letture, ma quando un libro non prende, non prende, sigh...orientero' altrove la mia attenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero convinta di aver fatto un buon acquisto e invece...

      Elimina
  3. ottima recensione, pensavo anche io dal titolo ecc che fosse una ragazza amante dei libri e della lettura... spesso i titoli sono ingannevoli solo che alle volte il libro inizialmente non piace ma man mano che si continua a leggerlo poi appassiona altre volte diventa quasi un'agonia finirlo. Grazie per la tua opinione, mi sono molto ricreduta su questo libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho davvero faticato a finirlo, ma odio lasciare i libri a metà!

      Elimina
  4. Meno male che ho letto la tua recensione, ero tentata anch io perchè credevo fosse tutto diverso!

    RispondiElimina
  5. quanto sono utili queste recensioni per evitare acquisti sbagliati grazie

    RispondiElimina
  6. Anche io sono stata tratta in inganno dal titolo! Mi aspettavo una trama intrigante e una storia di amore per i libri e per la vita, e in primis di rispetto per sé stessi quando ho letto che Esme era incinta e Mitchell non ne voleva sapere: invece, alla fine si è rivelata una trama banale e deludente. Lo avessi saputo prima! :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a te non è piaciuto? Mi consolo allora!

      Elimina
  7. per fortuna mi sono letta questa tua recensione. altrimenti avrei acquistato il libro senza pensarci su. Grazie mille.

    RispondiElimina
  8. Inganna il titolo.... si, la ragazza si fa trattare male... pensavo ad un libro da mozzare il fiato ma... delusione :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'hai letto? Mi fa piacere sapere che anche ad altri non è piaciuto...

      Elimina
  9. La mia lista di libri da leggere è ancora infinita e alcuni li ho trovati grazie a te e ai tuoi pratici consigli come questo che ci proponi oggi trovandomi già affascinata dalla copertina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa recensione però è in negativo....

      Elimina
  10. ero anche io tentata all'acquisto sai? Mi hai chiarito le idee con questa tua review :)

    RispondiElimina
  11. In effetti titolo e copertina sono intriganti, ma,letta la tua palpabile delusione, me ne terrò rigrosamente alla larga!

    RispondiElimina
  12. Invece ti devo dire che a me attira molto la trama... mmm ci faccio un pensierino ugualmente poi ti faccio sapere se rimarrò anch'io delusa :)
    Bacii

    RispondiElimina

 

Lettori fissi

Click here.

Info

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

.

Chi Chi Clothing banner
Nuovi modelli di vestiti da sposa Collezione tendenza 2016
Magnifici Abiti da Sposa a prezzi incredibili | Alemilano

Rosegal