Pacific Rim.


PACIFIC RIM. Ovviamente mi ha costretto il mio ragazzo ad andare a vedere questo film, dicendomi che era simile a Transformer, che non mi aveva entusiasmato, quindi ero già annoiata ancor prima di entrare nella sala.

Ma devo dirvi la verità: mi sono dovuta ricredere. 
Come si può immaginare il film presenta una trama davvero classica, ma viene evoluta in modo eccellente, i personaggi sono descritti giusto quanto basta per il genere di film e consente allo spettatore di conoscere il protagonista anche in modo prettamente intuitivo.
Il prologo iniziale è conciso e breve così da passare subito al film in se. Gli scenari sono davvero ben realizzati  e le scene d'azione sono altrettanto ben fatte. Il ritmo del film è saggiamente studiato, ci sono le parti "veloci" e le parti "lente" la dove servono.

Un pezzetto di trama per voi:
"Da una breccia inter-dimensionale creatasi nel profondo dell'Oceano Pacifico emergono i kaiju, mostri alieni giganteschi, con il solo scopo di cancellare l'umanità dalla faccia della Terra. Al fine di sopravvivere, le varie nazioni uniscono le proprie forze, cercando di contrastare l'invasione con il progetto Jaeger, che consiste nella creazione di enormi robot in grado di combattere ad armi quasi pari i terribili invasori; a comandarli due piloti, le cui menti vengono connesse da un ponte neuronale."

Vorrei raccontarvi il finale ma...mi sono addormentata! Ebbene si, mi sono persa il momento più importante del film, ma non perchè era noioso o che altro assolutamente (nel complesso mi è piaciuto) ma perchè ero esausta dopo una giornata di lavoro :(

Comunque a parte questa piccola parentesi tristissima vi consiglio di andare a vederlo a vedere se vi piacciono i generi fantascientifici!

Ps. Probabilmente il prossimo film che andrò a vedere é Wolverine, mio cugino mi ha detto che non è coinvolgente... Mi viene già male :D








0 commenti:

Posta un commento

 

Lettori fissi

Click here.

Info

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

.

Chi Chi Clothing banner

Rosegal